20
Thu, Jun

Piano di cottura a isola: pro e contro

Forno e fornelli

L'aggiunta di un piano di cottura a isola alla nostra cucina, come ogni altro progetto di miglioramento domestico, va fatto valutando bene i pro e i contro. Si tratta di progetti generalmente abbastanza costosi da realizzare anche sotto l'aspetto del tempo richiesto per la loro implementazione. Quindi, come detto, bisogna valutare bene prima di prendere una decisione. In questo articolo analizziamo i pro e contro dell'installazione di un piano di cottura a isola. Iniziamo!

 

Perchè dovreste installare un piano di cottura a isola

Una cucina con piano di cottura a isola

Partiamo con gli aspetti positivi che la scelta di installare un piano di cottura a isola porta con se.
Avere un piano di cottura a isola, ci permette di cucinare senza dover fissare il muro. Immaginate di avere ospiti, se siete davanti ai fornelli di un piano di cottura tradizionale, le vostre possibilità di interazione, risulteranno davvero molto limitate. Stessa cosa dicasi se avete dei bambini piccoli pronti a mettersi nei guai. Voi gli date le spalle e loro vi demoliscono casa in quei 5 minuti di anarchia. Questo non accade con un piano di cottura a isola. Siete ai fornelli ma non dovete fissare il muro e potete interagire con i vostri ospiti e tenere d'occhio quello che accade intorno a voi. Inoltre, si può sempre optare per una doppia soluzione: piano di cottura tradizionale e piano di cottura a isola, utilizzando l'uno o l'altro in base alle nostre esigenze del momento o entrambi in quei frangenti in cui ci servono dei fornelli aggiuntivi.

Perchè non dovreste installare un piano di cottura a isola

Abbiamo visto i pro e adesso vediamo i contro. Per prima cosa partiamo dall'installazione che non è assolutamente alla portata di un utente medio e va fatta eseguire da un tecnico specializzato. Ovviamente questo avrà il suo peso sotto l'aspetto del costo finale. Sempre per quel che riguarda l'installazione, sia che si scelga un piano di cottura a gas che elettrico, ci saranno dei lavori anche abbastanza significativi da fare per far giungere la corrente elettrica o le tubature del gas fino al nostro nuovo piano di cottura.

Un altro aspetto da tenere in grande considerazione prima di optare per l'installazione di un piano di cottura a isola, è lo spazio che sarà necessario. Non sono solo le dimesioni dell'unità che vanno considerate ma anche lo spazio che andrà lasciato attorno ad essa per riuscire a muoversi liberamente e destreggiarsi tra i fornelli.

Altro aspetto negativo, è il fatto di non avere una parete di fronte ai fornelli. Questo non ne fa la scelta ideale se amate molto la frittura. Gli schizzi voleranno un po' dappertutto.

Caratteristiche dei piani di cottura a isola

Piano di cottura a isola con lavello incorporato

Se una volta valutati pro e contro, si decide di installare un piano di cottura a isola, la prima scelta che bisogna compiere è quella di scegliere il tipo di alimentazione: a gas o elettrica. In genere la soluzione più conveniente è quella di scegliere lo stesso tipo di alimentazione che ha il nostro attuale piano di cottura. Però, se si sta eseguendo una ristrutturazione completa o si desidera disporre di una doppia opzione, si può optare per un tipo di alimentazione differente.

Altra scelta da fare quando si decide di implementare nella propria cucina un piano di cottura a isola, è il materiale costituente il piano da lavoro. Qui basterà farsi guidare dal gusto personale e anche dal budget a disposizione.

Cappe per piani di cottura a isola

Come ogni piano di cottura, anche questa tipologia ha bisogno di un sistema di ventilazione che catturi fumi e vapori e li convogli all'esterno. Si può optare per una cappa classica o per una drowndaft.

Cappa classica -- È l'opzione più efficace in quanto i fumi caldi tendono a salire e il sistema di ventilazione si trova proprio sopra di essi per catturarli e convogliarli fuori. Inoltre, sono abbastanza semplici da installare e sono in genere dotate di una presa di corrente elettrica utile per utilizzare piccoli elettrodomestici come fornetti o frullatori.

Cappa drowndaft -- Rispetto alla tipologia vista prima, sono un po' meno efficienti ma rimangono comunque abbastanza efficaci. Alcuni piani di cottura sono già completi di questo dispositivo e molti modelli ne montano delle varianti a scomparsa per avere un piano di cottura perfettamente piatto.


Concludendo, la scelta di installare un piano di cottura a isola nella propria cucina, deve essere ben ponderata. Sono molti i vantaggi a livello estetico e funzionale ma anche tanti gli svantaggi. A voi decidere se ne vale davvero la pena.