27
Thu, Jun

Come rendere silenziosi i freni della tua auto

Manutenzione

I freni cigolanti, sono un problema che si presenta molto di frequente. Per fortuna la soluzione a questo fastidioso inconveniente è semplice e poco dispendiosa.

Sei in auto e ascolti il tuo pezzo preferito ma avverti una fastidiosa frequenza che si mescola alle note ogni volta che premi il pedale del freno. Un fastidioso cigolio. I freni in fondo funzionano bene, ma quel cigolio è davvero fastidioso. È arrivato il momento di mettere a tacere i nostri freni.

Perchè i freni della mia auto cigolano?

Prima di tutto bisogna chiarire un concetto: a volte i nostri freni faranno rumore e questo è del tutto normale. Se ci aspettiamo che il nostro meccanico renda i nostri freni silenziosi in qualsiasi circostanza, ci stiamo semplicemente illudendo. Una certa rumorosità delle pastiglie dei freni, è fisiologica e un freno rumoroso non è indici di un impianto frenante malfunzionante. Quando però la rumorosità supera una certa soglia, può essere fastidioso e allora si può pensare di intervenire per ridurne il cigolio.

Cosa causa lo stridio dei freni allora? I freni moderni, utilizzano un disco in ghiso che viene compresso tra due pastiglie costituite da materiale ad alto indice di attrito. In particolari circostanze, questi elementi, possono iniziare a vibrare, esattamente come fa una corda di violino che vibra sotto le sollecitazioni dell'archetto. La tonalità del violino è controllata dalla posizione delle dita del violinista sulla corda, non dalla forza con cui l'arco vibra. Allo stesso modo, la maggior parte dei cigolii dei freni, hanno una frequenza fissa. Una nota fissa, per riprendere l'esempio del violino. La velocità dell'auto e l'intensità con cui premiamo il pedale, ne altererà solo il volume ma non la frequenza.

La progettazioneinadegueta da parte del produttore, il quale, lascia i sistemi di frenatura inclini al rumore, può essere facilmente corretta senza dover reingegnerizzare il sistema pinza / supporto / cuscinetto / disco. Possiamo provare ad attutire il rumore o semplicemente spostare la frequenza di risonanza fino a quando non sarà udibile dall'orecchio umano. Vediamo come.

Rumori normali prodotti dalle pasticche dei freni

Molte tipologie di pastiglie dei freni, proprio a causa del materiale con cui sono realizzate, producono un rumore sibilante o abrasivo, al mattino, fino a quando, dopo qualche frenate, non si sono scaldate un po' eliminando l'umidità accumulata durante la notte. Questo è perfettamente normale e non deve farci allarmare.

In passato, per realizzare le pastiglie dei freni si utilizzava l'amianto. Purtroppo, come è noto, tale materiale è altamente cancerogeno, quindi ci si è spostati su materiali meno pericolosi. Anche gli accresciuti standard di sicurezza e l'aumento del peso dei veicoli, ha spinto l'industria a cercare materiali più performanti. Si è passati quindi a fare sempre più laro uso di materiali ceramici e metallici per la costruzione delle pastiglie dei freni. Tali tipi di materiali, di base, possono sibilare leggermente quando si frena ed è perfettamente normale. Un piccolo prezzo da pagare in cambio di prestazioni migliori e maggior sicurezza sulla strada.

Quindi qualsiasi rumore prodotto dalle pastiglie dei freni è normale? Non è esattamente così. La maggior parte delle pastiglie dei freni, sono dotate di una piccola molla in acciaio che, quando le pastiglie sono arrivate al limite di usura massimo, stride contro il disco producendo un inconfondibile rumore di lamiera che ci avvisa del fatto che dobbiamo correre a controllare il nostro impianto frenante.

Mettiamo fine allo stridio dei freni

Ok, adesso vediamo come mettere a tacere i freni cigolanti! La prima soluzione è semplicemente sostituire le attuali pastigli con altre composte da un materiale meno cigolante. Di solito è difficile trovare di meglio rispetto alle pastigle originali per un buon compromesso di durata, rumore, efficienza e prezzo ma, in ogni caso, il passaggio a delle pastiglie di fascia alta realizzate in materiale metallico o ceramico, potrebbero cambiare l'interazione che influenza la frequenza di risonanza tra le pasteglie dei freni e il disco.

Se entriamo in qualsiasi ngozio di ricambi auto, potremo trovare scaffali pieni di prodotti che promettono di risolvere il problema dello stridio dei freni. Non ho idea in realtà se facciamo davero sparire il cigolio, poichè, non sono disposto a provare nulla che vada a modificare le caratteristiche di attrito delle pastiglie. Non bisogna dimenticare che, la prima ragione per cui esiste l'impianto frenante, è quello di fermare la vettura nel più breve lasso di tempo possibile. Qualsiasi cosa che possa interferire, sicuramente non è consigliabile in termini di sicurezza stradale.

Hai cambiato le pastiglie e il rumore persiste o non vuoi spendere dei soldi per un set di pastiglie nuove visto che le tue sono ancora poco usurate? Una soluzione alternativa, potrebbe essere quella di diasaccoppiare, acusticamente, il pistone dal pad, acquistando degli spessori di teflon. Tali spessori, sono destinati ad andare tra il pad e il pistone idraulico della pinza. C'è da dire che tale soluzione non funziona sempre. A volte sì, a volte no. Inoltre, alcune pinze, non avranno spazio a sufficienza per l'inserimento dello spessore, con pastiglie nuove.

È possibile ottenere un disaccoppiamento simile a quello ottenibile con gli spessori in teflon, semplicemente ricoprendo la faccia posteriore delle piastre di supporto del tampone con grasso per freni ad alta temperatura o con un composto antigrippante. A differenza degli spessori, però, questa soluzione, non durerà per sempre. L'acqua e la sporcizia della strada, alla lunga, spazzeranno via lo strato di grasso e sarà necessario ripetere l'operazione.

Abbiamo scelto pastiglie high-end in ceramica per il nostro lavoro di frenatura, sperando che le diverse caratteristiche di attrito curassero lo stridio. Sorpresa: i nuovi pad sono usciti dalla scatola dotata di spessori rivestiti in Teflon già installati.

Advertisement - Continue Reading Below

Una soluzione appiccicosa

La mia modifica preferita, per mettere fine al cigolio dei freni, si basa su un principio differente: invece di utilizzare spessori o lubrificanti per diaccoppiare, acusticamente, il pad dalla pinza. Attacco la piastra di supporto al pistone o all'alloggiamento della pinza, rendendo la sua massa molto più grande. Questo sposterà la frequenza di risonanza del sistema, fuori dalla gamma di frequenze udibili dall'orecchio umano. Un po' di supercolla, non è ciò che fa al caso nostro. Ci serve qualcosa che resista all'acqua, al sale, alla sporcizia e, soprattutto, al calore. L'impianto frenante delle vetture, è soggetto, infatti a un inteno riscaldamento e serve, per tale motivo, un materiale che possa resistere a temperature estreme.

Quello che fa al caso nostro, sono degli adesivi anaerobici da applicare come un sottile film. L'applicazione di tali prodotti è molto semplice. Bisogna rimuovere e pulire i vecchi pad o utilizzarne di nuovi. Pulire l'area del pistone e la pinza dove tocca sulla piastra posteriore del pad. Applicare l'adesivo e reinstallare i freni.

Ogni volta che si lavora sui freni, è bene assicurarsi di rimuovere corrosione e sporcizia dalle varie parti.Pulire bene tutte le parti scorrevoli finchè non sarà possibile spingere il pad dentro e fuori facilmente a mani nude. Meglio sostituire qualsiasi parte dei freni che non appaia in perfette condizioni. È buona regola, inoltre, ingrassare tutte le parti scorrevoli con grasso ad alta temperatura per freni. Ovviamente presteremo attenzione a non metere grasso sui pad o sul disco e ogni macchia andrà pulita accuratamente prima di rimettere la ruota.