20
Thu, Jun

Come installare e calibrare i sensori di parcheggio posteriore sulla nostra auto

Manutenzione

I sensori di parcheggio posteriori, possono letteralmente salvare delle vite. Installandoli sulla nostra auto, potremo evitare di andare a sbattere, in retromarcia, contro pali, auto e anche pedoni. I sensori di parcheggio posteriori, ci avvisano quando, andando in retromarcia, ci stiamo pericolosamente avvicinando a un ostacolo. Questa tecnologia, nonostante sia molto utile, non è ancora implementata di serie su tutte le nuove auto, però, possiamo decidere di installarla sulla nostra auto in poche mosse. Vediamo come fare a installare e calibrare i sensori di parcheggio posteriori da soli.

 

Fase 1 - Considerazioni su come  guidiamo e parcheggiamo

La calibrazione dei sensori di parcheggio posteriori, non ha a che fare solo con le dimensioni della nostra auto ma anche con il margine di spazio con cui siamo soliti parcheggiare. Una volta che il dispositivo sarà installato, potremo andare a impostare la distanza minima che, una volta raggiunta, farà entrare in azione il beeper che ci avviserà dell'imminente pericolo di collisione.

Fase 2 - Calibrazione dell'altezza e posizionamento dei sensori

Non è così difficile come si può pensare. Tutto quello che dovremo fare per assicurarci che i sensori siano nel punto giusto è quello di metterli al centro del paraurti e assicurarci che non puntino verso l'alto o verso il basso. Se il paraurti della nostra auto ha un'inclinazione di più di 8 gradi verso il basso, allora sarà necessario compensare tale inclinazione con un sensore angolare. l'altezza del sensore dovrebbe essere tra i 43 e gli 82 cm, a seconda del tipo di auto.

Passo 3 - Collegamento dei comandi e del beeper

Colleghiamo i fili rosso e nero. In alcuni modelli i colori dei fili possono variare, è sempre consigliato consultare il manuale allegato al dispositivo acquistato. Dopo aver collegato i sensori al beeper, fissiamo querst'ultimo sulla plancia della nostra uato tramite l'apposito connettore, in una posizione comoda per il conducente. Terminata l'installazione del dispositivo, è possibile controllare le impostazioni e calibrarne ogni parametro in base alle nostre esigenze, compreso lo spazio minimo che si desidera venga raggiunto prima che il dispositivo emetta il suo segnale acustico. A questo punto, dovremo testare i nostri sensori e assicurarci che tutto sia collegato correttamente e funzioni in maniera ottimale.

Se tutto è stato collegato in maniera corretta, quando si procederemo in retromarcia, i nostri sensori di parcheggio posteriori, inizieranno a funzionare automaticamente avvertendoci quando ci avviciniamo troppo a un ostacolo.

Prezzi sensori di parcheggio posteriori