22
Mon, Apr

Come sostituire un fusibile bruciato

Manutenzione

Sostituire un fusibile bruciato sulla nostra auto senza ricorrere all'aiuto dell'elettrauto, è molto semplice. Più complesso è stabilire la causa del cortocircuito che ha provocato il guasto.

 

Come procedere:

Prima di tutto, quello che bisogna fare è individuare la cassetta portafusibili. La sua collocazione cambia in base al modello della vostra auto. Spesso si trova soto al cruscotto dal lato del passeggero o nel vano motore. In ogni caso, sul libretto di istruzioni della vostra auto, è indicata la sua collocazione.

Una volta individuato il vano in cui sono alloggiati i fusibili, bisogna esaminare, uno a uno, i singoli fusibili al fine di individuare quello che presenta il filamento metallico interrotto.

Dopo che avremo rimosso il fusibile bruciato, prima di inserire il nuovo, dovremo individuare la causa che ha portato il precedente fusibile a bruciarsi. Se non rimuoveremo la causa del cortocircuito, con ogni probabilità, dopo pochissimo ci ritroveremo con il nuovo fusibile bruciato.

Per individuare da quale componente della nostra vettura si è originato il sovraccarico che ha portato al crearsi dell'inconveniente, possiamo esaminare il coperchio della scatola dei fusibili. In genere vi si trova stampato lo schema elettrico e potremo facilmente risalire al componente collegato al fusibile bruciato. In mancanza, possiamo consultare il manuele d'uso e manutenzione della nostra auto.

Solo dopo aver individuato la causa che ha originato il cortocircuito, potremo montare il nuovo fusibile.

I fusibili moderni sono a ponte e molto semplici da sostituire. Da tenere assolutamente presente, è il fatto che il nuovo fusibile, deve avere ilmedesimo amperaggio del precedente.

Informazioni utili:

Sebbene, come abbiamo detto, i fusibili posti a protezione degli utilizzatori più comuni sono sistemati in una scatola (centralina) sotto la plancia della vettura o nel vano motore, alcuni fusibili per utilizzatori particolari, vengono sistemati su staffe particolari.

Scopo del fusibile è quello di interrompere il circuito in caso di sovraccarichi di corrente per evitare ulteriori danni all’utilizzatore che ha causato l’inconveniente.

Nonostante, come abbiamo appena visto, i fusibili posti a protezione dei vari componenti elettrici della vettura siano sistemati nella scatola portafusibili, alcuni fusibili per componentistiche particolari, vengono sistemati su particolari staffe.

La funzione dei fusibili è quella di interrompere immediatamente il circuito in caso di sovraccarico di corrente. Questo serve ad evitare danni al componente che ha causato il guasto.