27
Thu, Jun

Come riparare un collettore di scarico lineato

Manutenzione

Un collettore di scarico lineato, non sempre richiede una sostituzione, potrebbe anche essere possibile ripararlo risparmiando un bel po' di denaro. Rivolgersi a un'officina per la riparazione, ci potrebbe costare davvero molto per la quantità di manodopera richiesta, quindi, l'ideale, sarebbe provare a eseguire la riparazione da soli. Purtroppo, molti collettori di scarico sono realizzati in ghisa, e questo limita le possibilitò di intervento. In ogni caso tentar non nuoce. In questa guida, vedremo come provare a riparare un collettore di scarico lineato.

 

Passo 1 - Valutazione del danno

Prima di tutto, bisogna rimuovere il collettore incrinato dal veicolo rimuovendo i bulloni di fissaggio. A seconda della marca e del modello del veicolo, ce ne saranno due o tre. Quindi, rimuoviamo il collettore danneggiato e osserviamone attentamente i danni. Se la fessura nel collettore è stretta, può essere saldata. Queste riparazioni possono essere effettuate solo se la fessura nel collettore di scarico non è troppo grande.

Passo 2 - Preparazione dela fessura

Indossando guanti e occhiali di sicurezza, smussiamo i bordi della fessura di non più di un paio di millimetri. Dopo, puliamo il collettore dentro e fuori con un panno che non lascia lanuggine.

Una volta puliti i bordi danneggiati e pulito il collettore, siamo pronti per procedere con la riparazione.

Passo 3 - Saldatura

Eicordate che se non avete mai saldato prima, questa riparazione non è alla vostra portata. Regoliamo la torcia in ossido di acetilene al livello di calore più basso e posizioniamo la punta della saldatura d'argento contro la fessura del collettore di scarico danneggiato. Utilizziamo una punta di saldatura di calibro uno e posizioniamo la torcia molto vicina sciogliendola sopra e dentro la fessura. Muoviamo la torcia in modo uniforme con colpi delicati in modo da non concentrare troppo calore in un unico punto.

Continuiamo fino a completo riempimento della fessura del collettore di scarico. Riempiamo infine, gli eventuali piccoli buchi rimasti, con un composto come JB Weld. Una volta terminata la saldatura, lasciamo raffreddare naturalmente il metallo. Non bisogna immergerlo in acqua fredda. Le proprietà della ghisa sono diverse da quelle di altri metalli e si rompe irrimediabilmente se lo si fa.

Passo 4 - Verifica finale del lavoro

Una volta completato il lavoro, bisogna controllare la parte interna e assicurarsi che non vi siano fori o ostruzioni. Se tutto è andato bene, il collettore di scarico potrà essere riposizionato sul veicolo e la riparazione potrà durare per molto tempo. In ogni caso, sarebbe bene, se se ne ha la possibilità, procedere ugualmente alla sostituzione del pezzo.