19
Fri, Apr

Come pulire un convertitore catalitico intasato

Manutenzione

Un convertitore catalitico intasato può causare una scarsa resa chilometrica e livelli di prestazioni del motore inferiori al normale. Inoltre, un convertitore intasato non è in grado di controllare le emissioni nocive che i gas di scarico del veicolo rilasciano nell'aria. In questa guida, vedremo come risolvere il problema da soli.

 

Passo 1 - Precauzioni per la sicurezza

Prima di iniziare, assicuriamoci che l'automobile sia parcheggiata su una superficie dura, piana e ben illuminata. Aprimao il cofano e e indossiamo degli occhiali protettivi prima di passare alla fase successiva.

Passo 2 - Rimozione del convertitore catalitico

Utilizzando una chiave rimuoviamo i bulloni che fissano il convertitore e rimuoviamolo dall'impianto di scarico.

Passo 3 - Ispezione del convertitore

Controlliamo che il convertitore non presenti danni. Agitiamo e prestiamo attenzione a eventuali rumori. Nel caso in cui il convertitore risultasse danneggiato, bisognerà installarne uno nuovo.

Passo 4 - Pulizia del convertitore

Utilizzando un panno, rimuoviamo eventuali residui dalla superficie del convertitore. Utilizziamo la rondella di alimentazione per forzare eventuali detriti accumulati a uscire, assicurandoci di entrare nei tubi di ingresso e di uscita. Se è ancora sporco, potrebbe essere necessario immergerlo in una miscela di sgrassante e acqua calda.

Passo 5 - Consentire al convertitore di asciugare

Lasciamo asciugare il catalizzatore per un tempo sufficiente prima di riposizionarlo nell'impianto di scarico e reinserire i bulloni.